Chiamami col tuo nome

Romanzo crepuscolare sull’iniziazione erotico-sentimentale di Elio, brillante 17enne – figlio di un illuminato professore universitario ebreo – che si innamora del giovane e appassionato “ospite dell’estate” Olivier, studente Newyorkese, sbarcato in Italia, e quindi nella dimora borghese dei genitori di Elio, per ultimare la sua tesi post dottorato.
E’ la storia di un paradiso scoperto e già perduto, una meditazione proustiana sul tempo e sul desiderio, una lunga lettera d’amore, un’invocazione, una domanda che resta aperta per gli anni a venire. Finché Elio e Oliver si ritroveranno, un giorno, a cercare parole per dire l’indicibile, per confessare, prima di tutto a sé
stessi, che «questa cosa che quasi non fu mai ancora ci tenta».
Il finale nostalgico, riparatore.
“Se ti ricordi tutto, volevo dirgli, e se sei davvero come me, allora domani prima di partire o quando sei pronto per chiudere la portiera del taxi e hai già salutato gli altri e non c’è più nulla da dire in questa vita, allora, una volta soltanto, girati verso di me, anche per scherzo, o perché ci hai ripensato, e, come avevi già fatto allora, guardami negli occhi, trattieni il mio sguardo e chiamami col tuo nome.”

Loris Gemelli

Lascia un commento

Your email address will not be published.